Cosa é il Floating, oppure la levitazione

Il significato della parola float é di essere tenuto sulla superfice, galleggiare. L’idea della cabina di leviatzione, cioé del bacino d’izolazione deriva da neuro-psichiatrico John C. Lilly, che ha fatto delle ricerche nel 1954 esaminando gli effetti della sottrazione di stimolo (sensory-deprivation). Alla dimostrazione dello stesso ha costruito la prima cabina di levitazione, con la quale esaminava il contatto tra la coscienza ed il cervello.

In base alla sua teoria si é stato riconfermato, che nel caso se tutti i stimoli vengano sottrati, tutti gli effetti circostanziali vengano esclusi, il cervello umano capita nello stato cosidetto THÉTA, nello stato precedente al sonno.  Gli effetti benefici della terapia di levitazione – che é stato denominato da John C. Lilly terapia di stimolo ristretto circostanziale (REST – Restricted Environmental Stimulation Therapy) – sono stati comprovati da numerosi saggi ed esamini. Il REST presenta vantaggi simili a quelli del trening di rilassazione, della ipnosi, della meditazione, della yoga e del massaggio; lo stesso dal suo aspetto psicologico che fisico. Il risultato piú notevole della levitazione – sul quale si basa il metodo stesso – é che il ns. organo si libera dagli effetti operati dalla gravitazione. La ns. muscolatura, l’articolazione (tanto il muscolo portante, scheletrico ed il muscolo motore) diventano svincolati, e si rallentano assolutamente. Il corpo si cade nello stato dell’imponderabilitá, la cabina esclude gli effetti luminosi e fonici disturbanti, cosí possiamo rilassarci in un ambiente perfettamente tranquillo. La base della levitazione é l’acqua di alta concentrazione di sale nel bacino float, per la quale il corpo levita sulla superficie dell’acqua.

Tutto sommato; la sostanza della sottrazione degli stimoli é che nello stato di levitazione il cervello non viene disturbato né dagli effetti di gravitazione, né dagli effetti luminosi e fonici!

Dopo i tentativi di John C. Lilly, si sono continuate le ricerche studiatorie degli effetti di levitazione presso le varie universitá, centri sanitari, ospedali, che risultavano la nascitá di un organizzazione a livello globale, di quello della IRIS (International R.E.S.T. Investigators Society). I medici ed i ricercatori dell’organizzazione internazionale dell’IRIS publicano regolarmente i loro risultati, con quale fatto compiono una notevole attivitá apripista nella guarigione moderna. Pertanto l’atto nasce nella mente, la strada che conduce fino all’azione effettiva la chiamiamo un riferimento naturale. L’atleta di fama mondiale e fanatico del floating, Carl Lewis, questo fatto chiama cosí: l’immaginazione ed esecuzione di un rendimento perfetto. Questa capacitá della mente viene incrementata da levitazione, che puó essere approfittata sui vari campi della vita.

Delsuccesso del floating ha anche una spiegazione neurochimica misurabile facilmente (Medical Collegeof Ohio, Toledo). Nella fase inizale dell’esistenza umana, quando l’obiettivo era solo la soppravivenza dell’individuo (questa fase viene chiamata dai ricercatori la fase quando combatti o corri via), il ns. cervello aveva bisogno degli ormoni di adrenalina e cortisone prodottisi all’effetto di stress, che assicuravano una reazione veloce. Con lo sviluppo della civilizzazione abbiamo invece sempre meno bisogno dei ns. ormoni di stress. Nel caso dello stress di breve, media o di lunga durata gli ormoni incapaci di esaurirsi dal sangue sono derivanti di numerosi sintomi (come l’insonnia, digradazione della capacitá di resistenza, stanchezza, perplesstitá di concentrazione, sudorazione esagerato, fluttuazione, accesso d’ira, alta pressione sanguigna, cardiopatia, malattie di cancro). La levitazione aiuta intanto nella prevenzione e nella cura di stress, diminuisce la produzione degli ormoni “nocivi”. Mentre intensifica in grande misura la produzione dei “buoni” ormoni naturali del organo, come le endorfine attivatore di felicitá, oppure le béta-endorfine antidolorifiche.

mi a floating avagy a lebeges